Lustrola -Santuario di Calvigi (Mulattiera di Granaglione)


Difficoltà: Impegnativo (tratto danneggiato, esposto e scivoloso nei pressi di Calvigi – pericoloso in stagione fredda – possibile interruzione per frana da Fosso Foiado a Calvigi).
Tempo stimato di percorrenza: 2h15′ andata – 1h ritorno.
Dislivello stimato in salita: 180 m andata, 130 ritorno.
Problemi di percorribilità: fondo difficile – attenzione alla vegetazione infestante.
Segnavia: CAI 131a (M.G.)

  • Da Lustrola, strada Provinciale 64 in direzione Granaglione, in corrispondenza di una curva con uno spiazzo esterno adibito a parcheggio, imboccare il viottolo che scende verso valle a fianco di una casa in rovina e giunge in breve alla Canale (720 m)
  • Oltre l’area attrezzata per picnic, un segnavia CAI indica di dirigersi in forte pendenza verso valle. Attenzione al fondo scivoloso e umido. Superare un “casone”  sulle cui rovine un segnavia indica di proseguire la discesa, e giungere al crocevia con la Mulattiera di Granaglione che corre in costa sul monte (670 m)
  • Prendere a destra tenendo sempre il monte a destra e seguire il tracciato della mulattiera segnata CAI 131 M.G. che si snoda fra castagneti. Subito si aggira la spalla del monte passando sotto la Serra, su lastroni scivolosi ma con tacche per i piedi a guisa di scalini, e giungendo subito alla colonna votiva con “Verginina” (710 m).
  • Proseguire sul sentiero fino a giungere a Granaglione, superare dal basso la Chiesa di San Niccolò, e immettersi nel crocevia fra Via dei Muri Tondi e Via del Cavaliere,  (755 m)
  • Seguire il tracciato segnato CAI attraverso vicoli e stradine per le borgate inferiori di Granaglione, giungendo sulla Via Valle asfaltata in discesa al vecchio mulino del Rio (740 m), oltre il quale la strada sale verso sinistra fino ad un tornante (755 m) ove i segnavia indicano la prosecuzione del sentiero in costa verso la soprastante Serra di Granaglione (785 m) ove giunge in breve
  • Qui, risalire alla strada Provinciale per abbandonarla subito dopo per scendere sul sentiero con segnavia CAI che scende in costa sotto la strada, attraversa il castagneto e conduce alla profonda forra del Rio Foiàdo (700 m) oltrepassato il quale inizia il tratto impegnativo, indicato da un segnale CAI. Possibili interruzioni in questo tratto per frana
    Attenzione, sia per le difficoltà tecniche legate al fondo e al percorso molto danneggiato e poco individuabile, anche per accumuli di detriti da frana, sia perché in questo tratto la mulattiera corre su un versante esposto a nord, quindi sempre in ombra. In caso di ghiaccio e nelle prime ore del mattino della stagione fredda, il sentiero stretto, scivoloso e piuttosto esposto, risulta piuttosto pericoloso
  • Seguire il tracciato per Calvigi fino ad un passaggio a gradoni con resti di mancorrenti in legno in pessime condizioni, da affrontare con molta attenzione, e subito dopo si arriva all’ingresso sull’ampio spiazzo erboso che si estende fino a fronte del Santuario (744 m)
  • Per il ritorno è possibile camminare in lievi saliscendi lungo la poco trafficata strada Provinciale, che in un’ora di cammino attraversa Granaglione e riconduce a Lustrola.
lustrola-territorio-sentieri-sentiero-lustrola-santuario-di-calvigi-mulattiera-di-granaglione-mappa
Mappa
lustrola-territorio-sentieri-sentiero-lustrola-santuario-di-calvigi-mulattiera-di-granaglione-mappa-altimetria.
Profilo altimetrico

Associazione Lustrolese Ca' Nostra

Via Mezzola, 6, 40046 Lustrola - Alto Reno Terme - Bologna
www.lustrola.it - info@lustrola.it - Telefono: 339 279 3451